Mykonos è una delle isole greche più popolari per i turisti. È un’isola dell’arcipelago delle Cicladi, ed ha bellissime spiagge e una fantastica vita notturna.

 Ecco la nostra guida definitiva a Mykonos per crocieristi:


L’isola di Mykonos ha due porti:  il più antico, cioè il porto vecchio, e il porto Nuovo a, circa 3 Km dalla città, che è quello dove, generalmente, attraccano le navi da crociera.
Per raggiungere il centro dal Terminal, sono disponibili battelli bus/pullman pubblici o navette della compagnia di crociera tutti a un prezzo bassissimo.

Porto Nuovo

1) Chora: è il centro cittadino di Mykonos, con le sue stradine e case bianche con ringhiere blu e variopinti fiori su balconi. Matoyianni, è la strada più importante ed è la strada dello shopping. Nota anche come Città di Mykonos, è l’insediamento più grande e popoloso dell’isola. L’accrocco di case, chiese e mulini intonacati con calce bianca che si arrampicano sulla collina è un tipico esempio di architettura in stile cicladico.

Chora

2) Nella zona porto, si può visitare la chiesa Planagia Paraportiani e il Castello di Panigirakis, un edificio storico sulla scogliera.
La Planagia Paraportiani è composta da un agglomerato di cinque chiese tutte quante con la stessa colorazione di bianca calce.  La costruzione di esse va dal 1475, quando fu costruita la prima, al XVII secolo, edificandole una di fianco all’altra.
Il Castello di Panigirakis invece, è un edificio di interesse storico circondato da giardini ben tenuti con sentieri di ciottoli e viste panoramiche sul Mar Egeo. Seguendo lo stile locale, il mulino a vento e il monolocale del Panigiraki sono circondati da una terrazza acciottolata con vista sul mare.  Offre appartamenti con angolo cottura da fittare per i vostri soggiorni di vacanza sull’isola.

3) Little Venice: è la caratteristica zona del centro cittadino in cui la prima schiera di case è costruita sull’acqua, come a Venezia. La zona offre ristoranti, bar, negozi etnici.

Little Venice

4) Kato Myli: è la famosa collina dei mulini a vento nel vecchio quartiere di Kastro, costruiti nel XVI secolo e ristrutturati recentemente. Si presentano con un classico stile greco, i tetti sono di paglia e le mura spiccano con il loro bianco acceso. Questi mulini sono una delle attrazioni più pittoresche e suggestive dell’isola di Mykonos e col tempo sono diventati il simbolo di Mykonos, ma per la maggior parte non è possibile visitare il loro interno, la loro immensa bellezza può essere ammirata solo dall’esterno.

Kato Myli

5) Spiagge di Mykonos: per godersi il relax del suo mare cristallino;

Kalafati
Ornos Beach
Ftelia

Houlakia
Psarou
Agios Ioannis
Paradise Beach e Super Paradise Beach

Super Paradise Beach

Specialità culinarie da non perdere a Mykonos:
1) Kleftiko: agnello al forno
2) Kopanisti: formaggio di latte misto (pecora, capra, vacca) dal gusto forte.
3) Grigliate e fritture di pesce fresco e a Km 0.

Formaggio Kopanisti