Praga è un gioiellino storico nel cuore d’Europa, piccola ma con tanta ricchezza. E’ possibile visitarla in pochi giorni, anche un weekend.
Ecco le 5 cose da assolutamente non perdere a Praga:

1) Old Town Square, antichissima con i suoi edifici in stile gotico. In piazza è assai probabile trovare mercatini caratteristici. Questo luogo rappresenta il più antico edificio del centro storico di Praga, secondo solo al Castello. Si dice che sia stato costruito nel 1357 da Giovanni di Beroun. Al lato della piazza, è possibile osservare il celebre orologio astronomico costruito in epoca medioevale: quest’opera in bronzo da ben 10 metri in altezza rappresenta un monumento in memoria dell’amore per la scienza e la matematica che ebbe lo scienziato astronomo ceco-tedesco Tycho Brahe.

2) Il ponte Carlo: maestoso ponte storico in pietra sul fiume Moldava, collega la Città Vecchia al quartiere di Malá Strana. Misura 515 m di lunghezza, ha una larghezza compresa tra i 9,40 e 9,50 m e un’altezza di 13 m sopra il livello normale della Moldava. Il ponte è una delle più grandi attrazioni turistiche della città, ed è molto frequentato dagli artisti di strada, dai musicisti e dai venditori di “souvenir” durante tutto l’anno.

3) Torre di Malà Strana: in stile romanico, risale al XII secolo, e fa da mediatore tra la Città vecchia e il Ponte Carlo. Salendo sulla torre, si ha una vista suggestiva del ponte che consigliamo di non perdere! Malá Strana è il nome del quartiere medioevale dove la Torre fa da ”porta d’ingresso”.

4) Castello di Praga e La Cattedrale di San Vito: uno spettacolo architettonico, nonostante la fatica per arrivarci: Sono una 20ina di minuti di scale in salita!
Il Castello è un complesso fortificato risalente al IX secolo dal 1918 residenza ufficiale del Capo dello Stato, quindi oggi del Presidente della Repubblica Ceca.
La Cattedrale di San Vito ospita un’importante reliquia della cristianità, la testa di san Luca evangelista. Durante il suo viaggio in Italia del 1354, l’imperatore Carlo IV, per arricchire la cattedrale di Praga, si fece consegnare la testa di San Luca dalla città di Padova, Feltre dovette cedergli la testa di San Vittore, mentre Pavia le reliquie di San Vito.

5) Dancing House, simbolo di Praga, che ospita Hotel, Ristoranti e una bellissima terrazza ad accesso pubblico (per accedervi è necessaria la consumazione al bar!). La Casa danzante è un’opera architettonica unica, originariamente progettata come un teatro dell’opera all’avanguardia che doveva essere il fulcro di una nuova e moderna capitale cecoslovacca. Mi raccomando, visitatela anche di sera!