La Valletta è capitale di Malta, un’isola in mezzo al Mediterraneo, tra l’Italia e il Nord Africa, ricca di storia, soprattutto araba.
Infatti, troviamo a La Valletta imponenti fortezze, templi e chiese molto antiche, che l’hanno resa città patrimonio dell’Unesco.

E’ possibile visitarla in crociera in due itinerari diversi, sia se si viaggia nel Mediterraneo Occidentale che nel Mediterraneo Orientale, avendo una posizione strategica.

Scrivici per un preventivo >> https://bit.ly/2RYNlic

La Valletta costituisce anche il porto più grande dell’isola, costruito e utilizzato dai Fenici, si presenta come un posto davvero maestoso, con le sue fortezze e gli edifici urbani nello sfondo.

Dopo essere scesi dalla nave, è possibile raggiungere e visitare il centro a piedi. A 500 mt dal terminal, troverete le scale e l’ascensore che vi porterà ai Giardini Barrakka.

  • I Giardini Barakka offrono una vista davvero suggestiva sul porto. Alle 12 e alle 16 è possibile assistere alla famosa cerimonia dei colpi di cannone.
Giardini Barakka
  • Proseguendo dai giardini Barakka, si arriva in una piazza dove, troverete l’ Albergo di Castiglia: un edificio in stile barocco che nel 16° secolo, opsitava i cavalieri. Oggi invece, è sede dell’ufficio del primo ministro.
  • La Piazza San George, troviamo invece il Grandmaster’s Palace (Palazzo del Gran Maestro), oggi sede di uffici del governo, e la National Library di Malta.
Piazza San George
  • La Cattedrale di San Giovanni, in stile barocco e costruito all’epoca del Sacro Romano Impero, offre fantastici affreschi e decorazioni che vi lasceranno a bocca aperta.
  • Forte Sant’Elmo: la fortezza che si trova sulla punta settentrionale di La Valletta ed era un punto strategico per individuare i nemici. Al suo interno si può visitare il Museo Nazionale della Guerra.
Forte Sant’Elmo
  • Mdina: a 13 km da La Valletta, raggiungibile facilmente in bus, è un’antica cittadina racchiusa tra mura medievali.
    Nella Piazza principale di Mdina, Piazza San Paolo, si trova la Cattedrale omonima. In passato c’era un seminario, ma oggi troviamo un favoloso museo di arte medioevale e risalenti all’epoca dell’ Inquisizione.
Mdina

Vi consigliamo pasti tipici maltesi da non perdere:
1) Pastizzi: delle sfogliatelle ripiene di ricotta e piselli, o carne, uova ecc..
2) Fenkata: stufato di carne di coniglio in vino rosso.
3) Timpana: un timballo di pasta al forno.

Pastizzi