Nonostante il periodo ci costringe a tener chiusi cinema, teatri e stadi, la Rai non ha intenzione di rinunciare al pubblico nel teatro dell’Ariston per il 71° Festival di San Remo che si terrà a inizio del 2021, e visto che ci sono le risorse per farlo, la Rai noleggerà una nave Costa, precisamente la Costa Smeralda, per creare una ”bolla sanitaria” ed isolare le persone che costituiranno il pubblico al Festival, ma non solo: ovviamente, ci sarebbero i cantanti, musicisti, conduttori, per un totale di quasi 400-500 persone. Dovranno subire, in poche parole, una quarantena, ma noi che conosciamo Costa, preferiremmo ammettere che sarà una gran bella e lussuosa vacanza, generosamente offerta da Rai.
La nave rimarrà in rada e l’isolamento a bordo durerà 5 giorni; tutti i passeggeri saranno sottoposti spesso a tampone, prima, durante e dopo il periodo che comprende quarantena e festival; infatti, tutte queste persone, una volta scese dalla nave, continueranno ad essere isolati dall’esterno.
Al momento tutto ciò è in fase di trattativa, se ne vocifera, ma tutto ci fa pensare che sarà realtà: il Covid fa ripensare tutto, ed è per questo che Amadeus dichiara a Radio Zeta che questo San Remo sarà un’inno alla rinascita, una rinascita anticipata già dallo storico Vaccine Day dello scorso 27 dicembre 2020.
Questa insistente ricerca e riconquista della normalità non ci fa altro che ben sperare in un 2021 migliore dell’anno che si sta concludendo, diremmo, finalmente.